Prima la Comunità -

Solidarietà a Comunità Progetto Sud vittima di atti intimidatori

L’Associazione Prima la comunità esprime solidarietà e vicinanza a don Giacomo Panizza e alle lavoratrici e ai lavoratori di Comunità Progetto Sud, vittima nei giorni scorsi di diversi atti intimidatori subiti dai dipendenti dell’ente, che è tra gli aderenti e tra i principali animatori di “Prima la comunità”, di cui don Giacomo Panizza è membro del Direttivo.

«A don Giacomo e agli operatori di Comunità Progetto Sud va il nostro sostegno forte.», ha detto don Virginio Colmegna, presidente di Prima la comunità, «Con la costituzione dell’Associazione abbiamo intrapreso un impegno comune per affermare un’idea di salute e di sanità più vicina alle persone e ai territori. Insieme stiamo cercando di realizzare un cambiamento. Esattamente quello che da anni fa Comunità Progetto Sud in Calabria: una rivoluzione culturale per contrastare l’aggressione alla società da parte della criminalità organizzata. Colpire chi lavora accanto ai soggetti più fragili non colpisce le idee e non fermerà l’azione riformatrice. Anzi, le rafforza perché compatta il fronte di chi è schierato dalla parte della legalità».

Nella foto dal sito web di Comunità Progetto Sud, Don Giacomo Panizza (primo a sinistra), l’11 marzo 2021, all’esterno della sede di Lamezia Terme, mentre spiega le minacce ricevute dai suoi dipendenti nell’ultima settimana

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK